“Tereza continua ad accarezzare la testa di Karenin che riposa tranquillamente sul suo grembo. Dentro di sé fa più o meno questo ragionamento: Non c’è alcun merito a comportarsi bene verso il prossimo!
Tereza è costretta a essere corretta nei confronti degli altri contadini perché altrimenti non potrebbe vivere nel villaggio. E persino nei confronti di Tomas deve comportarsi con amore perché ha bisogno di Tomas. Non potremo mai stabilire con certezza fino a che punto i nostri rapporti con gli altri sono il risultato dei nostri sentimenti, del nostro amore, del nostro non-amore, della nostra bontà o del nostro rancore e fino a che punto sono condizionati dal rapporto di forze tra gli individui.
La vera bontà dell’uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza. Il vero esame morale dell’umanità, l’esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo) è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali.
E qui sta il fondamentale fallimento dell’uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri.“
Milan Kundera


“Penso che finché l’uomo torturerà e ucciderà gli animali, torturerà e ucciderà anche gli esseri umani – e vi saranno le guerre – perché uccidere viene praticato e appreso poco a poco.
Dovremmo cercare di superare le nostre piccole insensibili crudeltà, cercare di evitarle e cercare di bandirle. Ma siamo ancora troppo osservanti delle nostre tradizioni. E le tradizioni sono come una salsa grassa e saporita, che ci fa ingoiare la nostra insensibilità egoista senza farci accorgere di quanto questa sia amara.“
Edgar Kupfer Koberwitz


“Spesso le persone sostengono che gli umani hanno sempre mangiato animali, come se questo giustificasse la continuazione della pratica.
Secondo questa logica, non dovremmo neppure impedire l’omicidio, perché anch’esso è sempre stato praticato dall’inizio dei tempi”.
Isaac Bashevis Singer


“Sono stato vegetariano due volte. La prima è durata dal 2001 al 2008. La seconda è adesso e non smetterà.
Era l’aprile del 2010. In aeroporto acquistai Niente importa di Jonathan Safran Foer. Lo lessi tutto d’un fiato.
Safran Foer, da non vegetariano, fa una inchiesta sugli allevamenti industriali. Racconta in dettaglio come vengono ammazzati suini e bovini, tonni e polli. Si sofferma sulla vita a cui sono costrette le galline ovipare.
Fa menzione dettagliata del sadismo umano.
E poi racconta una delle nostre molte stranezze. Di come ci faremmo svenare per il nostro cane e di come non ci interessi nulla dell’olocausto quotidiano di animali non meno sensibili e intelligenti dei cani.
La domanda è: perché un maiale sì e un cane no? Perché riteniamo inaccettabili i coreani, che mangiano carne canina, e reputiamo normale crescere i figli con carne equina? Come è possibile commuoversi per un agnello visto alla tivù, o un piccolo cinghiale allo zoo, salvo poi mangiare voluttuosamente entrambi?
Lo so, tale dilemma ci porterebbe lontano. E molti di voi non condividono il mio approccio. Poche cose infastidiscono come i vegetariani convinti. Un po’ perché sono pallosi e un po’ perché toccano nervi scoperti: ci ricordano quanto siamo incongrui, ipocriti e sostanzialmente insensibili.
Non ho mai cercato di fare proseliti. Non parlo mai di questa scelta etica in pubblico. Però ne vado fiero.“
Andrea Scanzi


“Solo se comprendiamo possiamo curare. Solo se ci preoccupiamo potremo aiutare. Solo se ci aiutiamo tra noi saremo tutti salvi, umani e non umani”.
JaneGoodall


“La non violenza conduce all’etica più alta, che è l’obiettivo di tutta l’evoluzione. Fino a che non smetteremo di fare del male agli altri esseri viventi, saremo sempre dei selvaggi”.
Thomas Edison


“Così continuiamo imperterriti a tagliare foreste, inquinare fiumi, seccare laghi, spopolare oceani, allevare e massacrare ogni sorta di animali perché questo – ci dicono gli scienziati economisti – produce benessere.
E col miraggio che più benessere vuol dire più felicità, investiamo tutte le nostre energie nel consumare, come se la vita fosse un eterno banchetto romano in cui si mangia e si vomita per poter rimangiare”.
Tiziano Terzani


“La vera prova morale per l’umanità, la sua prova fondamentale… risiede nel suo atteggiamento verso coloro che sono alla sua clemenza: gli animali”.
Milan Kundera


“Da un mese sono strettamente vegetariano. L’effetto morale di questo stile di vita, con il suo volontario assoggettamento del corpo e la conseguente emancipazione dai bisogni materiali, è immenso. Puoi giudicare tu stesso quanto ne sia profondamente convinto se ti dico che mi aspetto da esso niente meno che la rigenerazione dell’umanità”.
Gustav Mahler


“Il veganismo non è rinunciare a qualcosa o perdere qualcosa; si tratta di guadagnare la pace dentro te stesso che deriva dall’abbracciare la non-violenza e dal rifiuto a partecipare allo sfruttamento del debole”.
Gary Lawrence Francione

“La carne mi ripugna, non tanto per l’odore, ma per il pensare da dove viene, quali sofferenze ha sopportato l’essere vivente, un mammifero come me, a cui apparteneva”.
Margherita Hack


“È sempre il momento giusto per fare quello che è giusto”.
Martin Luther King


“Per quanto ho avuto modo di vedere, guerra è esattamente il termine giusto per descrivere il nostro rapporto con i pesci: rende con efficacia le tecnologie e le tecniche in uso contro di loro e lo spirito di sopraffazione […]
Alla pesca si applicano ormai sistematicamente e alla lettera le tecnologie militari. Radar, ecosondagli (un tempo utilizzati per localizzare i sottomarini nemici), sistemi di navigazione elettronici sviluppati dalla marina militare e, da vent’anni a questa parte, i GPS satellitari danno ai pescherecci capacità senza precedenti di individuare e seguire i movimenti dei pesci. Per localizzare i banchi si usano immagini satellitari delle temperature oceaniche.”
Jonathan Safran Foer


“Mia madre mi ha sempre insegnato che se le persone non sono d’accordo con me, è importante ascoltarle. Ma se dopo averlo fatto, penso ancora di avere ragione, allora è necessario mostrare il coraggio di portare avanti le mie convinzioni”.
Jane Goodall


“La nostra vita comincia a finire il giorno che diventiamo silenziosi sulle cose che contano”.
Martin Luther King


“Oltre a concordare con gli obiettivi del vegetarismo per ragioni estetiche e morali, è mia opinione che uno stile di vita vegetariano per i suoi effetti sul temperamento umano influenzerebbe in modo benefico la sorte del genere umano”.
Albert Einstein


“La vita di un agnello non è meno preziosa di quella di un essere umano. Trovo che più una creatura è indifesa, più ha il diritto ad essere protetta dall’uomo dalla crudeltà degli altri uomini”.
Mahatma Gandhi


“Oggi sappiamo per certo, ma lo abbiamo istintivamente sempre saputo, che gli animali soffrono esattamente come gli esseri umani. Le loro emozioni e la loro sensibilità sono spesso più forti di quelle umane.
Diversi filosofi e capi religiosi hanno cercato di convincere i loro discepoli e seguaci che gli animali non sono altro che macchine senz’anima, senza sentimenti.
Chiunque però abbia vissuto con un animale – sia esso un cane, un uccello o un topo – sa che questa teoria è una sfacciata menzogna, inventata per giustificare la crudeltà.”
Isaac Bashevis Singer


“Per scoprire cos’è meglio per un animale dobbiamo affidarci soprattutto alla nostra capacità di immedesimazione.
Quasi chiunque concorderebbe nel dire che per un animale è meglio essere felice piuttosto che infelice, indipendentemente dalla posizione su altre questioni che lo riguardano. La difficoltà subentra quando proviamo a definire cosa sia questa felicità.
In genere, filosofi e studiosi del benessere animale hanno affrontato questo tema con scetticismo, affermando che è impossibile sapere con certezza che cosa rende felice ogni singolo animale, che la questione è notoriamente difficile da inquadrare, che non si riesce neppure a concordare su una definizione della felicità umana e così via.
Ma questa è disonestà: infatti, sappiamo che ci sono cose che non rendono felice nessuno”.
Jeffrey Moussaieff Masson


“Ci sono persone che parlano con gli animali. In pochi però li ascoltano. Questo è il problema”.
A. A. Milne

“Credo che uccidere qualsiasi creatura vivente, sia un pò come uccidere noi stessi, e non vedo differenze tra il dolore di un animale e quello di un essere umano”.
Margherita Hack


“L’amore disinteressato verso tutte le creature viventi è l’attributo più nobile di un uomo”.
Charles Darwin


“Amate gli Animali: Dio ha donato loro i rudimenti del pensiero e una gioia imperturbata. Non siate voi a turbarla, non li maltrattate, non privateli della loro gioia, non contrastate il pensiero divino.
Uomo, non ti vantare di superiorità nei confronti degli animali: essi sono senza peccato, mentre tu, con tutta la tua grandezza, insozzi la terra con la tua comparsa su di essa e lasci la tua orma putrida dietro di te; purtroppo questo è vero per quasi tutti noi”.
Fëdor Dostoevskij


“Gli animali del mondo esistono per ragioni tutte loro. Non furono fatti per gli umani, esattamente come i neri per i bianchi o le donne per gli uomini”.
Alice Walker


“Io sto vivendo senza grassi, senza carne, senza pesce, ma così sto bene. Da questo capisco che l’uomo non è nato per essere un carnivoro”.
Albert Einstein


“Dobbiamo cambiare idee e comportamenti per noi stessi, per gli animali che abbiamo addomesticato e poi schiavizzato, per le generazioni future, e capire che non si può dormire la notte quando il nostro prossimo, umano o animale, patisce sofferenze indicibili”.
Jeffrey Moussaieff Masson


“Fintanto che l’uomo continuerà a distruggere senza sosta tutte le forme di vita che egli considera inferiori, non saprà mai cos’è la salute e non troverà mai la vera pace.
Gli uomini continueranno ad ammazzarsi fra loro fintanto che massacreranno gli animali. Colui che semina l’uccisione e il dolore non può raccogliere la gioia e l’amore”.
Pitagora


“Ogni forma di vita, in quanto è vita, è sacra e questo deve bastare. L’uomo giusto è colui che, quando trova un verme che si è smarrito dopo un temporale e si sta seccando sull’asfalto, rimette l’animale nell’erba senza chiedersi di quanta intelligenza sia dotato. Lo salva perché è vivo e la vita è sacra”.
Albert Schweitzer


“La gentilezza, ho scoperto, è tutto nella vita.”
Isaac Bashevis Singer


“Il nostro prossimo è tutto ciò che vive”
Mahatma Gandhi
Torna su